Facebook |  Staff |  Contatti  |  Sostienici  |  Pubblicità su questo sito  |  Ultimo aggiornamento: Mar, 24/01/2017 - 07:54
sei qui: Home > L'opinione > Interventi e commenti > "Quando un partito politico usa messaggi di solidarietà per veicolare pensieri ambigui"

Interventi e commenti Montescaglioso

Politica

"Quando un partito politico usa messaggi di solidarietà per veicolare pensieri ambigui"

Nota del Movimento 5 Stelle di Montescaglioso

di Redazione Basilicata24

"Quando un partito politico usa messaggi di solidarietà per veicolare pensieri ambigui"

Nel disapprovare decisamente l’increscioso episodio (verificatosi nella mattinata del 10 marzo u.s. nel Comune di Montescaglioso) che ha visto coinvolti il Sindaco Giuseppe Silvaggi ed un nostro concittadino, dopo due giorni dallo stesso, non riuscendo ad avere elementi sufficienti per valutare ed esprimere giudizi in modo responsabile su quanto avvenuto, il Movimento Montesi 5 Stelle, in ogni caso, sente il bisogno di manifestare la piena solidarietà verso CHIUNQUE, nel quotidiano, è vittima di ogni genere di violenza fisica, verbale e psicologica a qualsiasi livello avvenga: politico, istituzionale, nel rapporto con la pubblica amministrazione, sul lavoro, nella vita privata. La scrivente organizzazione politica è altresì convinta che, oltre ad abbassare i toni ed evitare qualsiasi ricorso alla violenza in senso lato, vada anche evitato di irresponsabilmente additare un nostro concittadino come “mostro” da sbattere in prima pagina, specie quando non c’è alcuna certezza che il medesimo abbia volontariamente procurato danni fisici alla più alta carica istituzionale montese. Il segretario del PD locale, Rosa Anna Cifarelli, nel suo messaggio di solidarietà al Sindaco, divulgato a mezzo stampa si limita a biasimare senza però assumere alcun impegno concreto per PREVENIRE simili episodi che, a volte, inevitabilmente, sono l’epilogo di tanta indignazione individuale e collettiva per ingiustizie e vessazioni subite nonché per diritti negati. Ma, quello che desta altrettanto sconcerto è l’entrata a gamba tesa in campagna elettorale del segretario piddino “…… Quanto accaduto deve rappresentare per tutta la comunità, ma soprattutto per chi si propone di rappresentarla, un monito ed una sollecitazione ad abbassare i toni …..”. Cioè, il Partito Democratico che, su tutto il territorio nazionale, secondo le cronache giudiziarie quotidiane, risulta avere al proprio interno il più alto numero di corrotti, indagati e condannati, sale in cattedra e, con una disarmante disonestà intellettuale, dà lezioni di moralità ai comuni cittadini, che puta caso si accingessero a disturbare il “manovratore”, su come ci si debba porre per rappresentare e risolvere le istanze di una comunità! Stiamo scherzando ?!??! Con questo atteggiamento, il PD odierno, che fa del bisogno e della disperazione dei cittadini un efficace strumento di governo, dimostra di esercitare l’ipocrisia come utile fondamento del proprio pensiero politico! Pertanto, cari concittadini, “STATE SERENI”, il Partito “Democratico” ha un alto senso civico della cosa pubblica e del rispetto dei cittadini, non si ridurrà mai a commettere biasimevoli atti di violenza fisica direttamente su di voi, quando ha intenzione di penalizzare qualcuno, lo fa utilizzando, ingegnosamente e democraticamente, metodi meno vistosi e quindi più “accettabili” dall’opinione pubblica. Tuttavia, caro Sig. Sindaco, al momento, non ci sentiamo assolutamente di dare istruzioni a nessuno su come amministrare il patrimonio comunale. Ma, in un paese dove il degrado ambientale e sociale è arrivato evidentemente al limite della sopportazione, se c’è un cittadino o dei cittadini che si impegnano ad organizzare eventi educativi senza fine di lucro, a nostro parere, qualificabili come di pubblica utilità diretti a ri-scoprire l’importanza dei valori della democrazia, della trasparenza, della partecipazione alla vita sociale, specie se teniamo conto della indifferenza generale in cui versa la nostra Comunità, considerato anche il modestissimo costo (€ 70,00), pensiamo che tutto sommato si sarebbe potuto concedere gratuitamente la sala, ringraziando e rimborsando agli stessi finanche eventuali spese sostenute. A volte, in politica, si tratta anche di AGIRE CON BUON SENSO! Prima di chiudere, in attesa di conoscere meglio cosa sia realmente successo (ad oggi, ci sono solo versioni alquanto discordanti), a scanso di equivoci, onde evitare che qualcuno, diversamente intelligente, travisi il contenuto di questo comunicato, esprimiamo un’affettuosa solidarietà e auguriamo una pronta guarigione al nostro caro “Pinuccio” qualora, durante l’accaduto, avesse riportato danni psico-fisici alla sua salute! QUINDI, PER PRINCIPIO, dai Montesi 5 Stelle, massima solidarietà a tutte le vittime di violenza fisica, verbale e psicologica!

MONTESI 5 STELLE

Dom, 13/03/2016 - 10:53
Stampa